Post con il tag: "(Recensione)"



05. agosto 2020
Beppe Conti ha scritto un libro che racconta le vicende dei 30 ciclisti da lui ritenuti più rappresentativi nella storia secolare di questo sport, citando personalità indimenticabili per spirito e palmarès. Da Gerbi a Pantani, passando per Coppi, Bartali, Merckx, Gimondi, Moser, Hinault e Indurain: nessuno dei più grandi è stato dimenticato. “Le leggende del ciclismo” rivive le carriere di campioni indimenticabili e Beppe Conti condisce le loro storie con aneddoti frutto della conoscenza diretta
23. luglio 2020
LE LEGGENDE DELLA JUVENTUS di Paolo Tomaselli. Una società entrata nel mito, composta da giocatori leggendari, che ha scritto la storia del calcio italiano ed europeo, dalla panchina di Corso Re Umberto dove è nata fino al pallone business globale dei giorni nostri. Le leggende della Juventus raccontano un percorso unico, irripetibile ma allo stesso tempo aperto verso un futuro ancora più carico di aspettative.

23. giugno 2020
LE LEGGENDE DELL'INTER di Andrea Ramazzotti. L'Inter è un pezzo fondamentale della storia del calcio italiano: 112 anni di vittorie e sconfitte, trionfi e delusioni, trofei alzati e atroci beffe, campioni e "bidoni". All'Inter spesso non c'è una via di mezzo: esaltazione o ludibrio, gloria o anonimato, trionfo o contestazione. La Pazza Inter è fatta così e anche per questo motivo i suoi tifosi amano in maniera tanto intensa lei e le sue leggende.
04. maggio 2020
Il Filadelfia ha sempre parlato. Parla a chi lo sa ascoltare. Migliaia di tifosi ve lo possono confermare. Centinaia di migliaia, passati e presenti. Fu il primo stadio in Italia a essere nel patrimonio di una società di calcio, il Torino. A poco più di settant'anni dalla tragedia di Superga, ascoltiamo la voce del Fila che ci racconta il Grande Torino. Il suo "Grande Torino". Ragazzi normali che, uno unito all'altro, seppero diventare una squadra imbattibile. Una Leggenda vera.

28. aprile 2020
La Nazionale di Calcio è l'elemento che più riesce ad unire l'Italia e che spesso aiuta gli italiani ad evadere dai problemi quotidiani. Le competizioni internazionali ed in particolar modo i Mondiali garantiscono l'esaltazione di calciatori ed allenatori capaci di portare la Nazionale nell'Olimpo del calcio, così come di deludere ed arrabbiare l'intera nazione dopo débacle. Abbiamo intervistato Alberto Zanichelli autore del libro Storie del Calcio - Viaggio nella storia della Nazionale Italiana
20. febbraio 2020
'La pulce', o 'D10S', come Maradona. È considerato uno dei migliori giocatori del pianeta e uno dei giocatori più forti di tutti i tempi. Ha accumulato record su record grazie ai suoi gol, alle sue ottime prestazioni in campionato e nelle coppe. È il calciatore con il maggior numero di reti realizzate in tutte le competizioni ufficiali con la maglia del Barcellona e dell’Argentina. Ha vinto 5 Palloni d’Oro, 4 consecutivamente. In questo libro tutta la vita e la carriera.

18. febbraio 2020
Lui e il suo pallone. Roby lo portava persino in bagno, a letto e giocava tutto il giorno con quella sfera così perfetta. Una passione che andava oltre qualsiasi cosa: infortuni, incomprensioni, tatticismi, denaro. Pallone d'Oro nel 1993, Roberto Baggio è un campione amato da tutti, indipendentemente dai colori che ha indossato. L’unico nella storia del calcio italiano ad aver segnato in tre mondiali diversi e anche per questo il solo colore che lo rappresenta è l’azzurro della Nazionale.
13. gennaio 2020
27 Gennaio - Giornata della Memoria. Ad Auschwitz e negli altri campi di sterminio morirono artisti, musicisti, poeti, scrittori e anche campioni dello sport. Vittorio Staccione fu uno di questi. Questa è la storia di un calciatore. Ma non un calciatore qualunque. Si chiama Vittorio Staccione ed è morto a Mauthausen il 16 marzo 1945 perché antifascista. Il libro contiene fotografie inedite dall'album della famiglia Staccione.

06. gennaio 2020
Giovanni detto Vangò ruba motorini per conto di un carrozziere e nel tempo libero gioca a calcio nella squadra del suo quartiere: il Rione Incis Club, formazione di dilettanti iscritta al girone C della Terza Categoria provinciale napoletana. Ventidue sono le partite del torneo e ventidue sono i capitoli del libro attraverso cui Giovanni misura i propri limiti e il suo abbrutimento, subendo l'inutile ferocia dei compagni di squadra, l'ottusità dell'allenatore i vincoli di un'esistenza da schiavo
20. dicembre 2019
«Lei conosce Arpad Weisz?» Calciatore e poi allenatore nell'Italia del regime fascista, di lui si è perduta ogni traccia. Aveva vinto più di tutti negli anni Venti e Trenta, più di tanti tecnici acclamati oggi, vincendo scudetti e coppe, e portando al trionfo il Bologna. Weisz è scomparso di colpo, portato via dal vento tragico della storia, delle leggi razziali, della Shoah. Arpad Weisz è scomparso ad Auschwitz, la mattina del 31 gennaio 1944

Mostra altro